Covid-19 e antinfiammatori, la lotta per le cure domiciliari sta vincendo?