Studio “Recovery trial and hydroxychloroquine”

Il 29 Settembre 2020 è stato pubblicato sull’International Medical Journal lo studio “Recovery trial and hydroxychloroquine” promosso dal Movimento IppocrateOrg e firmato dai migliori esperti di idrossiclorochina del mondo.

 

Questo studio, approvato dal comitato etico dell’IMJ, è un’analisi che dimostra scientificamente l’inattendibilità del Recovery Trial, la grande sperimentazione clinica promossa a Marzo 2020 dalla University of Oxford, finanziata dalla fondazione Gates e condotta in 175 ospedali del Regno Unito, il cui obiettivo è stato la ricerca di farmaci efficaci per la cura del Covid19.

 

Vogliamo ricordare che sulla base dei risultati a cui è giunto lo studio Recovery, l’Oms ha formalizzato la decisione di sospendere, in tutto il mondo, l’uso dell’idrossiclorochina per la cura del Covid19. Lo studio critico promosso da IppocrateOrg e dai suoi firmatari ha messo in evidenza DUE aspetti fondamentali che rimettono completamente in discussione la decisione stessa dell’OMS:

 

Il primo aspetto è che il Recovery Trial NON ha dimostrato che l’idrossiclorochina non funziona in prima fase di malattia.

 

Il secondo è che Recovery, avendo utilizzato l’idrossiclorochina a dosaggio doppio rispetto agli standard, ne ha paradossalmente dimostrato la totale sicurezza anche a tali dosaggi.

 

Nonostante queste evidenze, l’OMS ha continuato a contrastare l’utilizzo clinico dell’idrossiclorochina nel mondo anche per le prime fasi di malattia Covid19, contribuendo a sostenere e diffondere ingiustificate credenze sull’inefficacia dello storico farmaco.

 

Lo studio pubblicato lo trovate qui:

https://www.seronijihou.com/article/recovery-trial-and-hydroxychloroquine

 

Il testo in italiano lo trovate in questo articolo di Affari Italiani di oggi:

http://www.affaritaliani.it/cronache/idrossicolorochina-oms-coronavirus-studio.html

 

Mauro Rango

Fondatore Movimento Ippocrate

 

 

Print Friendly, PDF & Email